Il Vero Professionista della Fisioterapia!

In un campo come quello Sanitario\Riabilitativo che oggi è quantomai disseminato di millantatori e abusivi che , sotto molti nomi differenti ( Osteopati, Chinesiologi, Massaggiatori, Posturologi Etc.) sono  pronti a qualunque promessa  , è importante  affidare la propria Salute nelle uniche mani competenti!

In Italia il Dottore in Fisioterapia è l’unico che ti può garantire, in continuità con le Leggi del Ministero della Salute, la  professionalità e le competenze certificate nel settore della Fisioterapia e della Riabilitazione.
Contattaci per prenotare un consulto per il tuo problema, vieni e potrai percepire la qualità di un servizio davvero superiore e sicuro , su misura per le tue esigenze ed eseguito da un vero professionista della Salute.

Ecco alcuni esempi di problematiche trattate:

CHI E’ IL FISIOTERAPISTA
Il Fisioterapista (già terapista della riabilitazione) è un professionista della Sanità in possesso del diploma di Laurea o titolo equipollente, che lavora, sia in collaborazione con il Medico e le altre professioni sanitarie, sia autonomamente, in rapporto con la persona assistita, valutando e trattando le disfunzioni presenti nelle aeree della motricità, delle funzioni corticali superiori e viscerali conseguenti ad eventi patologici, a varia eziologia, congenita o acquisita.Secondo il D.M. 741/94 il Fisioterapista:elabora, anche in équipe multidisciplinare, la definizione del programma di riabilitazione volto all’individuazione ed al superamento del bisogno di salute del disabile;
pratica autonomamente attività terapeutica per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive utilizzando terapie fisichemanuali, massoterapiche e occupazionali;
propone l’adozione di protesi ed ausili, ne addestra all’uso e ne verifica l’efficacia;
verifica le rispondenze della metodologia riabilitativa attuata agli obiettivi di recupero funzionale.
Svolge attività di studio, didattica e consulenza professionale, nei servizi sanitari ed in quelli dove si richiedono le sue competenze professionali.Svolge la sua attività professionale in strutture sanitarie pubbliche e private in regime di dipendenza o libero-professionale.
 CHI INVECE NON LO E’
Oggi l’offerta in ambito riabilitativo è quantomai ampia e variegata,ci sono tante “scuole di pensiero” e metodiche applicabili con percentuali di successo di solito molto simili, purchè ad applicarle sia esclusivamente personale debitamente qualificato e preparato. Purtroppo però al di fuori dei canali della Sanità Pubblica ci si può facilmente imbattere in molte figure che praticano abusivamente l’attività di fisioterapista\riabilitatore con i nomi più svariati, dagli Osteopoati ormai molto conosciuti, ai posturologi o chinesiologi, fino ai massaggiatori di ogni genere e tipo. I cittadini che si rivolgono ignari a queste figure non sanno che possono correre rischi seri per la loro salute in quanto un trattamento sanitario eseguito da operatori che sanitari non sono vede aumentare considerevolmente i rischi di insuccesso e, soprattutto, di lesioni gravi al paziente, anche potenzialmente fatali quando vengono utilizzate tecniche manipolative ad alta velocità in regioni delicatissime come quella cervicale. Quindi è sempre buona norma accertarsi su chi abbiamo davanti, chiedendo qual’è il titolo di studio , se non esibito nel luogo della visita, ricordandoci che per praticare ogni tipo di attività fisioterapica e\o riabilitativa, l’unico titolo oggi valido in Italia è quello di Fisioterapista rilasciato solo dalle Università a seguito di un corso di laurea almeno triennale. Ogni altro titolo differente da questo indica potenzialmente che ci troviamo di fronte ad una figura che probabilmente sta praticando attività sanitaria in modo illegale e abusivo, il quale molto difficilmente sarà in grado di darci un adeguato e sicuro trattamento  riabilitativo per la nostra patologia o problematica, fornendoci tutte le informazioni necessarie riguardo ad essa, oppure , qual’ora egli lo ritenesse necessario per la tipologia del caso in oggetto, rinviandandoci ad un approfondimento medico specialistico . Inoltre chi pratica abusivamente non potrà fare una fattura sanitaria deducibile dalle tasse o rimborsabile spese da parte di una compagni assicurativa.
Per ogni approfondimento in materia di abusivismo e sulla figura del fisioterapista vi rimandiamo alle associazioni di categoria che potrete contattare per chiarire ogni dubbio in merito al trattamento al quale vi state sottoponendo e di chi lo sta eseguendo.
A.I.Fi. (Associazione Italiana Fisioterapisti) http://www.aifi.net/pazienti.html
S.P.I.F. ( Sindacato Professionale Italiano Fisioterapisti) http://www.spif.it/